Cucina, La cucina del fuorisede disperato, Uncategorized

Un disco per la vostra cucina: la top ten per cucinare in compagnia della buona musica.

di Giuseppe imbriani

Quando cuciniamo molto spesso siamo di corsa, andiamo di fretta e già abbiamo in testa dalla mattina il piatto pronto. È un processo che viene spontaneo perché il pasto rimane pur sempre il momento più importante della giornata. Purtroppo, tra i corsi all’università, le pause lavorative e i vari impegni quotidiani il tempo per cucinare e godersi il momento rimane poco. Quasi sempre la sera si ha l’opportunità di “perdere più tempo” vicino ai fornelli, ma quasi sempre la stanchezza e la non voglia vincono contro lo chef che c’è  in ognuno di noi.

Bene, con la playlist che vado a consigliarvi cercherò di svegliare la fantasia, la voglia e la passione che c’è in voi. Insomma il vostro “chef interiore”.

La mia top 10 con la musica che non deve mai mancare nella mia cucina:

  • Turbo – Cosmo “è divertente, non pensi a niente”. Questa frase del nuovo pezzo di Cosmo è perfetta per descrivere la sensazione che bisogna provare in cucina.
  • Happy days – Ghali Canzone simbolo dell’album, da ascoltare almeno un paio di volte.
  • On hold – The xx Spettacolare come ogni loro song, in completa sintonia con le padelle e i fornelli.
  • This is must be the place – Talking Heads La giusta dose di pazzia indispensabile per la ricetta perfetta.
  • Bonito – Jarabe De Palo Un pochito di calor e un paio di cocktail per accompagnare gli aperitivi.
  • Stormi – Iosonouncane Fatevi coccolare da questo sound e ne uscirà un piatto di alta cucina.
  • I – Kendrick Lamar Una fottuta dose di autostima tutta blackniggastyle.
  • Safe and Sound – Capital Cities è una delle mie canzoni preferite, di facile ascolto, ritmica e tamarra al punto giusto.
  • Come è profondo il mare – Lucio Dalla Di sicuro un omaggio a un’artista che mi ha sempre affascinato, da quando ero piccolo e mio padre ne ascoltava i vinili. Pizzico di malinconia e nostalgia, quanto basta.
  • Dopo la pioggia – Ainè (feat Sergio Cammariere) Per il lieto fine non poteva mancare il ritmo e la sensualità del jazz.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Bon appetit.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...