Cucina

LA CUCINA DEL FUORISEDE DISPERATO: pizza homemade

di Peppe Imbriani

Quando vi sale la nostalgia di casa e delle pizzerie non c’è altra cosa da fare se non preparare un paio di teglie di pizze come solo un buon terrone sa fare. Purtroppo chi è lontano da terronia troverà difficoltoso trovare una mozzarella decente e soprattutto a poco prezzo. Bisogna accontentarsi con le Santa Lucia, sfruttate almeno i pelati o la salsa di giù e se avete anche l’olio fatto in casa e l’orticello con le piantelle di basilico meglio ancora.

Detto ciò la pizza è veramente un must, la cosa più buona in assoluto, sfiziosa per un aperitivo e bella carica per una tavolata a pranzo/cena.

received_10212391002704141
Ingredienti:

1 Kg. Farina/farina integrale,

2 bustine di lievito per pane/pizza,

Olio Evo,

sale, zucchero,

acqua,

pomodoro,

mozzarella,

origano/basilico,

parmigiano.

Procedimento:

Per preparare l’impasto dovete unire in una ciotola la farina, il lievito, un pizzico di zucchero, mezzo bicchiere di olio e il sale. Mi raccomando seguite questo ordine, altrimenti l’impasto non lieviterà (lo zucchero serve ad attivare la forza del lievito). Tenetelo bello coperto al caldo, in un paio di ore il vostro impasto crescerà e sarà pronto.

Intanto vi tagliate la mozzarella, riscaldate i pelati, insomma vi preparate tutta la linea che vi serve per la vostra pizza. Oliate per bene le teglie in modo tale da non far attaccare l’impasto durante la cottura.

Una volta pronti, prendete l’impasto (oliatevi le mani per facilitarvi il compito), e adagiatelo sulle teglie, in base alla grandezza delle vostre teglie. Stendete delicatamente l’impasto per tutta la teglia, ai bordi e al centro. Farcite con pomodoro, mozzarella, parmigiano e basilico/origano o entrambi o niente, come preferite. Infornate con il forno che deve bruciare a mille mila gradi. State molto attenti una volta infornate, non distraetevi, guardatela con cura come fosse la cosa più cara che avete. Giratela, facendola cuocere uniformemente. Sfornate e lasciatela lì per un paio di minuti, prendete le forbici e tagliate.

received_10212391002664140

Lo stesso vale per una pizza bianca solo con sale e origano, per una capricciosa o per una wrustel e patatine ignorante.

Ecco a voi la vera pizza del fuorisede disperato. Buon divertimento.  

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...