Cultura & Intrattenimento, Game of Series

GAME OF SERIES: F.r.i.e.n.d.s.

di Gerarda Polito

“I’ll be there for you (when the rain starts to pour), I’ll be there for you (like I’ve been there before), I’ll be there for you (‘cause you’re there for me too)” – “I’ll be there for you”, The Rembrandts.

Friends-friends-27151078-500-240


Bentornati, cari lettori di Derivati Sanniti! Oggi ho voluto introdurre la nuova serie tv da consigliarvi con la sua sigla: una pietra miliare del mondo delle sit-com, che chiunque ha avuto il piacere di ascoltare, canticchiare e sicuramente ballare almeno una volta nella vita.

Rachel, Ross, Pheobe, Joey, Monica e Chandler non vi fanno tornare nulla alla mente? Sto parlando, ovviamente, dei protagonisti di “Friends“, la più famosa sit-com statunitense, composta da ben 235 episodi.

Qualche puntata, o almeno qualche spezzone, sarà capitato a tutti di guardarlo facendo zapping in tv; io in primis avevo continuato a seguire la serie in modo non continuativo, godendomelo negli sporadici pomeriggi scanditi dalla noia. Questo, finché non ho capito che al di là della comicità dei singoli episodi (che traspare molto di più se visti in lingua originale) c’erano delle storie che si intrecciavano e nuovi rapporti che si instauravano puntata dopo puntata. Credetemi, merita di essere guardata dalla prima all’ultima puntata delle sue 10 stagioni.

Viene messa in onda per la prima volta il 22 settembre del 1994 e da allora è entrata nel cuore di tutti gli spettatori: come si può non amare una serie tv che racconta le divertentissime avventure (e soprattutto disavventure) di sei migliori amici alle prese con le insidie del mondo lavorativo e dei rapporti di coppia? Se si aggiungono una Manhattan anni ’90 e il Central Perk (bar amato e frequentato dai protagonisti) che fa da sfondo e le guest star che arricchiscono ogni puntata (Bruce Willis, Julia Roberts, Brad Pitt, Robin Williams sono solo alcuni esempi) si ottiene un vero e proprio capolavoro.

Un attore innamorato delle donne, una stramba massaggiatrice, un paleontologo, un uomo dal sarcasamo pungente che nasconde profonde e bizzarre insicurezze, una cuoca dai disturbi ossessivi compulsivi e una donna che deve ancora capire la sua strada: ecco cosa vi aspetta… ed è solo l’inizio!

Questi quasi assurdi personaggi fanno dell’ottimismo e della ricerca dell’arcobaleno dopo la tempesta il messaggio di questa sit-com, attraverso la comicità e la leggerezza, il disincanto e il sarcasmo.

Friends“, però, non è solo tante risate fini a se stesse: vengono affrontati (con leggerezza, ma mai con superficialità) temi che anche 23 anni dopo la sua messa in onda restano molto attuali. Maternità, utero in affitto, fecondazioni assistite, adozioni, mondo transgender e omosessualità ne sono l’esempio lampante.

In ogni caso, racchiudere tutto il mondo di questa sit-com in una recensione è impossibile, per cui vi resta solo il piacere di guardarla!

Prima dei saluti e delle votazioni, ecco a voi qualche curiosità:

  • in ogni episodio della serie viene ripetuta almeno una volta la parola “friends”
  • Pheobe è sempre la prima a venire a conoscenza dei segreti o degli eventi più importanti che capitano ai suoi amici
  • “Friends” è stato il  trampolino di lancio della talentuosa attrice Jennifer Aniston (Rachel nella serie) apparsa poi sul grande schermo in film di grande successo (“La verità è che non gli piaci abbastanza”, “Come ti spaccio la famiglia”, al fianco di Jim Carrey in “Una settimana da Dio” e di Gerard Butler in “Il cacciatore di ex”, e molti altri).
  • il cast di “Friends” è stato uno dei più pagati nella storia delle serie tv americane: da 20.000 dollari a testa nella prima stagione fino a un (quasi assurdo) milione ad episodio

Voto complessivo della serie: lascio parlare il mio cuore, che non può fare a meno di influenzare la votazione, quindi un bel 9/10.

Vi aspetto giovedì prossimo con un nuovo episodio di “Game of Series“, la scoppiettante rubrica di recensioni, consigli e succulenti curiosità sul mondo delle serie tv e del cinema.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...