Costume & Società

Uno scherzo della natura: l’amore

di Gerarda Polito

Chi lo dice che l’amore ci ricostruisce? Chi lo dice che l’amore ci aggiusta?

L’amore ci spezza, l’amore ci fa a pezzi, ragazzi. E’ questo che fa, è questo che ci succede. Siamo forti e l’amore ci rende deboli, ma deboli in un bel modo. Sembra assurdo, ma è così; siamo deboli quando ci lasciamo andare in un abbraccio o quando torniamo a casa per trovare quel sorriso che ci aiuta a sopravvivere in questo disastro che sa essere la vita. Deboli perché, se quella presenza va via, riesce a frantumarci il cuore, quel cuore che fino ad allora avevamo protetto come il più grande dei tesori. Tutto ciò non significa annullarsi per l’altro, ma donargli una parte di noi stessi, forse la più importante.

Quando ci innamoriamo non esistiamo più solo noi, non conta più solo quello che vogliamo o non vogliamo fare. Non importa più solo la nostra opinione o la nostra volontà di agire. Per questo all’inizio è difficile; per questo ci sentiamo spaesati. Quante volte ci hanno detto che l’amore può essere pericolsoo? Quante volte ci hanno ripetuto che l’amore fa male? Libri, film, canzoni, serie tv improntate su questo scherzo della natura che ci fa sentire vivi.

All’improvviso siamo catapultati in una realtà così diversa… Perdiamo il controllo di quella che è la nostra vita, perché arriva qualcuno a scombussolare i nostri piani, i ritmi delle giornate che ci sembrano scandite sempre allo stesso modo. “No, basta! Io con l’amore ho chiuso, tanto alla fine sono tutti-e uguali!” è la frase che sento ripetere più spesso, dalle amiche, dai parenti, perfino dai personaggi famosi alla tv o da grandi scrittori.

“Ma dai, Gerarda, si sono separati i Brangelina, figuriamoci noi comuni mortali”.  L’amore, cari i miei lettori, fa male, l’amore può finire, l’amore può distruggerci.. ma cosa saremmo senza l’amore? Ve lo siete mai chiesti? Cosa saremmo senza la speranza di dividere il letto, la casa, la vita con una persona che vi fa sentire completi, amati e compresi?  Io, in venti anni di vita, non so rispondervi. Non riesco ad immaginare la mia vita senza l’amore.

So per certo che ora le single e i single incalliti che ci ripetono quanto l’essere liberi sia bello ed elettrizzante stanno forse ridendo delle mie parole, ma pensateci un attimo. Cosa è la libertà? Uscire e tornare quando si vuole, avventure di una notte e … poi? Poi non vi manca un messaggio della buonanotte e uno del buongiorno? Non vi manca un bacio rubato sulle panchine di un parco? Non vi manca una persona che è lì solo per voi, per amarvi e rendervi felice?

Ho capito una cosa, con il passare del tempo: l’amore è libertà! E’ una libertà che non valica quella altrui, della persona con la quale immaginiamo un futuro, ma piuttosto ci si incastra alla perfezione;  è libertà di esprimere se stessi al cento per cento senza paura di non essere apprezzati davvero; libertà di indossare cosa preferiamo senza temere il giudizio dell’altro, perché sappiamo che magari proprio quel paio di scarpe stravaganti, proprio il modo in cui indossiamo quel vestito o i nostri capelli, che magari per gli altri risultano strani, hanno attirato l’attenzione dell’altro.  Perché l’amore nasce da uno sguardo, da un sorriso, da un particolare sul viso o da un modo di muoversi, ma soprattutto nasce da ciò che non si vede, nasce da una risata, da un’anima bella, da un cuore che merita di essere protetto.

Non crediate però che parlo così perché sono stata la ragazza più fortunata del mondo in amore; nessuno lo è. Ho tanto sofferto anche io, per un amore non corrisposto, un amore che non è potuto nascere o per un amore che in realtà era solo possessione, e magari soffrirò ancora, ma so, che in qualche parte del mondo c’è la mia persona. Quella che resta sveglia la notte a farmi compagnia se qualcosa non va, quella che saprà afferrare la mia mano quando starò per cadere, quella con cui litigherò ferocemente, ma poi torneremo a testa bassa l’uno dall’altra, quella che saprà farmi capire cosa mi sono persa fino ad ora. Ricordate che l’amore dà sempre un’altra possibilità. Sempre. Questo sentimento è meraviglioso proprio perché non ha età, non ha distanze, non ha confini, non ha generi, non ha religioni.

Allora non smettete di cercarla la vostra metà, non accontentatevi, viaggiate, cercatela ovunque perché di sicuro non è il vostro vicino di casa, o almeno non per tutti. Abbiate il coraggio di rischiare, abbiate il coraggio di dire a voi stessi che anche se sarà dura, voi quella persona, che sia in Cina o ad un chilometro da voi, la volete nella vostra vita. E lo so, lo so quanto fa male la distanza, so quanto può essere frustrante non avere la calda pelle del viso da accarezzare, ma uno schermo.. però se quella è la vostra metà, se quella vi fa sentire completi, lottate.

Ho sempre sostenuto che l’amore è fra sette miliardi di persone, non sempre fra le diecimila del paese in cui si abita e se non avete la fortuna di scendere le scale e incontrare quel sorriso che vi fa girare la testa, scendete altre scale, che siano a cento, mille, diecimila chilometri da voi.

Non smettete di amare, ragazzi. La vita stessa è amore e dovremmo ricordarcene più spesso: “L’amore è quella cosa che tu sei da una parte e lei dall’altra eppure vi sovrapponete così perfettamente che siete uno e non due. Uno come i piedi, gli occhi, le mani, come i tempi del battito e le forme del respiro. E chi guarda da una parte e poi dall’altra, cercando il due e non l’uno, resta stupito, perché anche lontani il vostro spazio e la vostra anima non si possono dividere con niente”.  (Fabrizio Caramagna)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...