Chi ha parlato?

“Chi ha parlato?” L’importanza del linguaggio del corpo

di Mario Martino

Il corpo umano è un chiacchierone ma parla una lingua a noi sconosciuta. È questo quanto emerge da alcuni studi antropologici e da alcuni esperimenti sociali.

Ad esempio, Albert Mehrabian, antropologo e psicologo statunitense, sostiene che solamente il 7% di tutte le informazioni derivanti da un discorso passa attraverso le parole. Il restante (Comunicazione Non Verbale-CNV) si divide in: 38% che deriva dal tono della voce e 55% che arriva dai segnali del corpo che non tutti sono in grado di comprendere.

Il ricercatore Ray Louis Birdwhistell, in un esperimento sociale, ha constatato che il 65% delle interazioni da lui esaminate si manifestava attraverso il corpo. Queste sono solo due delle innumerevoli prove che dimostrano la prevalenza della Comunicazione Non Verbale (CNV) sulla Comunicazione Verbale (CV).

È tanto bello quanto assurdo pensare che un russo, un americano e un italiano abbiano parole assai diverse per dire “sono felice” ma poi esprimono la loro gioia ridendo esattamente allo stesso modo.

Appare evidente, a questo punto, che per comprendere davvero ciò che le persone comunicano bisogna conoscere, almeno in parte, il linguaggio del loro corpo. Spesso il corpo comunica cose decisamente più importanti di quelle comunicate mediante le parole. In questa nuova rubrica “Chi ha parlato?” cercheremo di analizzare il linguaggio complesso ma importante del corpo per comprendere ciò che le persone realmente vogliono comunicarci.

Tuttavia, imparare a leggere ed interpretare correttamente i messaggi del corpo non è semplice nonostante l’abbondanza di libri e manuali al riguardo. Il problema principale è che spesso li si considera in modo isolato. Niente di più sbagliato! Interpretare il linguaggio del corpo significa saper collegare a quel gesto quella parola, a quella parola quel tono di voce, a quel tic quella paura o quella gioia. Insomma, operare una sintesi tra parole e gesti.

Dopo questo necessario preambolo introduttivo, a partire dai prossimi appuntamenti, ci occuperemo dei principali messaggi che il corpo lancia nelle principali situazioni emotive. In particolare, nel prossimo appuntamento, ci occuperemo della reazione del nostro corpo quando diciamo una bugia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...