Racconti in pillole

Usciamo a catturare le lucciole?

di Vincenzo Politano
Progetto grafico: Rosaria Palombino
Illustrazioni: Antonella Politano

Alla luce che è entrata.
Al suo sbiadire.
Alla notte.

I granelli di polvere meteoriti. Si poggiarono sulla pelle e mi svegliarono. Spalancai gli occhi. Granelli come meteoriti. Uno dopo l’altro volteggiarono piano, brillando alla luce di una timida alba di ottobre. E mi svegliarono. Era la fine. Ogni nervo cominciò a tendersi. Distesi completamente il braccio e poi le dita, una dopo l’altra. Lo guardai per l’ultima volta, sfiorai con l’indice le sue palpebre chiuse, percorsi le linee del suo collo e mi fermai sulla bocca. Sottile. Quello fu il giorno che segnò la mia scomparsa. Il cielo livido mi inghiottì e lui perse ogni mia traccia. Lasciai solo il mio odore nel letto. Chiusi il portone sgangherato dietro di me, sprofondai per pochi istanti nel vecchio legno e poi andai. Scesi le scale di corsa e alla fine della rampa sorrisi. “Rinasco”. Un ultimo sguardo alla finestra e poi dritta per una strada sconosciuta.

La storia continua qui.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...