Attualità & Territorio

Lutto nel mondo del cinema: muore Gene Wilder

la Redazione

Il suo vero nome era Jerome Silberman, ma sale alla ribalta come Gene Wilder, sceneggiatore, regista e scrittore spentosi ieri sera dopo una lunga battaglia contro il morbo di Alzheimer. Nato a Milwaukee l’11 giugno del 1933 da una famiglia di ebrei russi immigrati, si trasferisce prima a Bristol per studiare, poi torna nuovamente negli Stati Uniti, cercando fortuna in piccoli teatri di periferia. tumblr_nprzjhbifC1s6ozp1o3_400.jpgNel 1967 compare in Gangster Story di Arthur Penn, ma è l’incontro con l’attrice Anne Bancroft a cambiargli la vita: la donna, infatti, diventerà di lì a un anno la moglie di Mel Brooks, l’uomo con il quale instaurerà una collaborazione di genio e creatività che raggiungerà l’apice entro una decina d’anni, producendo alcuni titoli che entreranno negli anni a venire nell’immaginario popolare.

È nel 1968, infatti, che Wilder compare nel ruolo di Leo Bloom in Per favore non toccate le vecchiette, che gli vale la nomination all’Oscar come Miglior Attore Non Protagonista. Nonostante i flop successivi, approda anche a uno dei suoi ruoli più riconoscibili, quello di Willy Wonka nel film del 1971 Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato. Non andò bene al botteghino né ricevette giudizi entusiasti della critica, ma, con il passare degli anni (e delle riproposizioni televisive), il film ha conquistato un ruolo sempre più importante fino a essere considerato un vero e proprio cult. Wilder riconquista il pubblico comparendo l’anno dopo in Tutto quello che avreste voluto sapere sul sesso (ma non avete mai osato chiedere) di Woody Allen e, soprattutto, Frankenstein Junior e Mezzogiorno e mezzo di fuoco, entrambi usciti nel 1974: è un successo di pubblico e critica. Il primo fa conquistare a Wilder e Brooks una nomination all’Oscar per la migliore sceneggiatura non originale, al secondo vanno tre nomination (attrice non protagonista, montaggio, canzone).

108262_full.jpgOltre alle prove di regia, Wilder conoscerà nel 1982 l’attrice Gilda Radner, che diverrà la sua compagna di vita, e instaurerà un sodalizio lavorativo con Richard Pryor, al fianco del quale reciterà nelle pellicole Nessuno ci può fermare (1980), Non guardarmi: non ti sento (1989) e Non dirmelo… non ci credo (1991), il quale avrà termine a causa della morte di Pryor per sclerosi multipla. Negli anni Novanta Wilder si divide tra il teatro e la televisione: compare nella produzione pluripremiata della NBC di Alice nel paese delle meraviglie e nel ruolo di mister Stein nella celebre serie TV Will & Grace, che gli vale un Emmy Award.

Dopo il ritiro a vita privata, nel 2005 esce Baciami come uno sconosciuto, storia della sua vita fino alla morte della Radner, avvenuta nel 1989 dopo una lunga battaglia contro un cancro (circostanza che ha reso Wilder attivista per la lotta ai tumori). Nel 2007 è la volta di La mia puttana francese. Una delicata storia d’amore, romanzo ambientato durante la Prima Guerra mondiale, mentre nel 2008 pubblica Io, Clara e Checov, nel 2010 la racconta di racconti Cos’è questa cosa chiamata amore?

“Un sacco di attori comici derivano la loro forza principale da un comportamento infantile. La maggior parte dei grandi comici, quando li vedi fare cose stupide, potresti dire “Questo è quello che avrebbe fatto anche un bambino”, dichiarò in un’intervista. “Mi piace scrivere libri. Mi piace essere a casa con mia moglie. Posso scrivere, fare una pausa, uscire, bere una tazza di tè, dare a mia moglie un bacio, poi tornare a scrivere ancora un po’. Non è cosi male. Sono davvero fortunato.”

Fonte

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...