Attualità & Territorio

Piene di vita

di Sara Corrieri

Nonostante la pornografia della morte imponga una repentina personificazione di quelle “14 ragazze” , io credo che, nel completo rispetto dell’unicità che distingue ogni singola vita dall’altra, in questa occasione sia giusto generalizzare. Perché non si tratta di una disgrazia abbattutasi su quelle povere ragazze. No. Tu saresti potuto essere loro, le vostre figlie sarebbero potute essere loro, io sarei potuta essere loro. Adoravo i viaggi fuori porta in pullman: sveglia presto, ore di camminate tra castelli e musei, tanto vino, festa grande e poi di nuovo in viaggio, distrutti, ma pieni di vita. Io non voglio cercare un perché, non mi interessa trovare la risposta. Forse non è dato saperla. Forse semplicemente non c’è. Voglio solo vivere quell’ Erasmus infinito che sarà la mia vita, viaggi con il corpo, viaggi con la testa, sogni che non si avvereranno mai ma che è valsa la pena inseguire invano. Francesca, Elisa, Valentina, Elena, Lucrezia, Serena, Elisa e tutte le altre ragazze non italiane, lo stavano facendo. Si sono spente mentre dormivano di ritorno dall’ennesimo viaggio, distrutte, ma piene di vita.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...