Cultura & Intrattenimento

A te, spoileratrice seriale che mi ha rovinato “Guerre Stellari: Il Risveglio della Forza”

di un’anonima parecchio inc*zzata

AVVISO: il brano seguente contiene oscenità, pesanti offese e volgarità esplicite. Sì, è esattamente l’articolo che stavate cercando per taggare gli amici che vi hanno spoilerato il film. 

Mettiamo che io sia una di quei milioni di persone che, per un motivo o per l’altro, non ha guardato il settimo capitolo di “Guerre Stellari” in occasione della prima. Mettiamo pure che ci sia un certo interesse in merito, e, perché no, anche un bel po’ di affetto nostalgico nei confronti di una saga che mi ha accompagnato sin da bambina. Aggiungiamo al cocktail un padre che ti cresce a pane e citazioni di Ian Solo, un amore smisurato per lo spazio profondo e mesi e mesi di trailer, foto, rivelazioni che pian pianino fanno crescere la curiosità e sì, dai, ammettiamolo, anche l’entusiasmo – sebbene tu ormai abbia raggiunto l’età in cui ti lavi le mutande da sola.

Ora spiegami perché, esserino immondo dalla vita poco soddisfacente, hai sentito il bisogno di stronzeggiare allegramente sul tuo profilo Facebook mettendo in fila ogni singolo, fottuto colpo di scena presente nella pellicola in un orrido trafiletto in maiuscolo che per fortuna non ho finito di leggere. Ma ormai il danno è fatto. “Dovere ahahah,” hai risposto all’ex-amico che ti ha mandato sonoramente a ‘fanculo nei commenti. E come te tante altre masse fecali non meglio identificate hanno ben pensato di invadere i social network con spoiler gratuiti di cui tutti noi poveri disgraziati avremmo fatto volentieri a meno.

La domanda è “Perché?” La risposta, ovviamente, è “Perché sono un’infame carogna alla disperata ricerca di attenzione con cui riempire la vacuità della mia breve esistenza”. internet-trollNo, spiacente, non stavolta. Non sai quanto poco mi frega in questo momento della tua vita problematica, dei complessi freudiani irrisolti, dei genitori che non ti abbracciavano abbastanza da piccola, dell’amore della tua vita che ti ha lasciato, degli amici che ti hanno pugnalato alle spalle, della sofferenza ancestrale che ti porti dietro e che ti spinge a fare il cinico con gli altri. Anzi, a voler essere corretti non me frega un beneamato cazzo.  Mi consolo pensando che tutti voi spoileratori seriali da morti risulterete più utili che da vivi – dopotutto la merda è un ottimo fertilizzante.

Sto esagerando? Forse. Ma a forza di passar sopra alla stronzaggine gratuita si finisce per incamerare troppa rabbia e frustrazione che è bene sfogare prima di inoltrarsi in una galassia lontana lontana mentre si dribblano spoiler.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...