Lavoro, Marketing & Economia

Cogli l’instant: non postare domani quello che puoi postare oggi

di Simona Politano

Siamo in piena estate e probabilmente siete in vacanza, non è il caso di parlarvi di contorte strategie di marketing e dintorni. Manteniamoci leggeri e spassiamocela sui social network. Sì, parlando di “instant marketing”. Okay, avevo detto niente marketing, ma ho scelto un argomento soft, da leggere sotto l’ombrellone. Se ne sente parlare già da un po’, ma di cosa si tratta? È l’ultima frontiera dei “markettari” di ultima generazione. Cosa si sono inventati questa volta? Detto molto semplicemente, si tratta di una tecnica che permette alle aziende di essere presenti sulla scena virtuale, creando contenuti che cavalchino l’onda degli eventi quotidiani, sfruttandone l’immediatezza. Questo porta i brand ad umanizzarsi, scendere in piazza tra la gente comune, parlare, immaginare, fare ironia su quello che accade in real time nel mondo.

È quello che è accaduto per alcuni casi sensazionali come la scoperta di Klepler-452b o il ritorno della nostra Samatha Cristoforetti dallo spazio. Vi ricordate cosa hanno fatto le aziende più famose (o meglio chi per esse) ? Hanno creato contenuti mediali ad hoc, li hanno spalmati per benino sui vari social riuscendo a strappare “like”  e condivisioni agli utenti. In questo modo si crea quello che in gergo si chiama engagement e cioè il coinvolgimento degli utenti (CONSUMATORI). Una roba che se fatta bene porta soldi alle aziende. D’accordo, spiegato così, l’instant marketing sembra piuttosto facile. È chiaro che dietro c’è un’attenta strategia, analisi di mercato, monitoraggio e tutte quelle “robine fighe” che sanno fare i social media markettari. E poi, provate voi a mettere in campo una geniale dose di creatività unita all’istantaneità della notizia da cavalcare! Vi accorgerete che non è per nulla facile. Ed ora, ecco a voi alcune tra le campagne istant più simpatiche del web.

Numero 1

Vi ricordate il morso di Suarez  a Chiellini durante i mondiali del 2014? Ecco come Barilla l’ha proposto sul web. Ironia, creatività, istantaneità. Per me vale il primo posto. ImmagineNumero 2

Conquista il secondo posto  la Ceres  con la scoperta di Kepler 452-b. Che dire: “come dargli torto!” Epic Win! Immagine2Numero 3

Ritorno sulla Ceres per un caso instant davvero esilarante: l’assoluzione di Berlusconi. Super Epic Win!

Immagine3

Numero 4

L’eclissi vista da Kinder Bueno che ne ha approfittato “sapientemente” per lanciare il suo kinder Bueno Dark. Quale migliore occasione?

Immagine4

Numero 5

Come dimenticare il fenomeno “TheDress”! I brand sono impazziti nel voler cavalcare al meglio la notizia. Per me Durex ha vinto su tutti. Se non altro per velocità. È stato uno dei primi post che ho visto sul tema.

Immagine5

Numero 6

Per la serie ti piace vincere facile? Mulino Bianco ha visto un gran “batticuore” su Plutone. Minimo sforzo, massima resa. Immagine6 Numero 7

La missione della Cristoforetti? Un grande passo verso il futuro! Tim coglie a pieno il messaggio e lo unisce con saggezza alla sua “vision”.  Chapeaux. “I sogni sono più vicini, grazie per averci fatto toccare il cielo con un dito.” Immagine7Numero 8

KitKat non si piega (come un certo i-Phone), si spezza. Che sia chiaro! E con questo vado a farmi un break. Immagine8La scelta di queste campagne è tutta mia, quindi sentitevi liberi di proporne delle altre. Dai che sono curiosa!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...