Cultura & Intrattenimento

Cechov e Birre

di Vincenzo Politano

Un minuto per leggerlo, quindi leggi!

11739613_10206055532620477_825115389_n

“Recitavo assurdamente… Non sapevo che fare delle mani, non sapevo stare sulla scena, non controllavo la voce. Non potete capire la condizione di chi sente che sta recitando in modo orrendo. Io sono un gabbiano. No, non centra.”

A volte va così. Non puoi opporti a quello che ti succede in scena. Vaffanculo a chi dice: “Un bravo attore, è sempre un bravo attore. Improvvisa!” Ma vaffanculo!

Un bravo attore sbaglia. E ti dirò di più, quando sbaglia e recita male sente qualcosa che è come un pugno nello stomaco.

I treni persi.

Le sbronze tristi.

I vuoti di memoria.

Gli ex che ritornano.

Il tempo di merda quando sei in spiaggia.

Le serate a mangiare tra amici con chili di zanzare sulla pelle e nei piatti, sulla terrazza caldissima di un sesto piano milanese (okay, mi son preso la libertà di aggiungere qualcosa di mio!)

Gli arrivederci che suonano come un addio.

Gli articoli insensati.

Ora potete capire? No?!

Mavaffanculo.

Leggetelo ascoltando:

Annunci

1 thought on “Cechov e Birre”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...